“la solitudine dei numeri primi” (p. giordano)

La solitudine dei numeri primi.jpg★★★☆☆

L’altro giorno sono andata in libreria a comprare un libro. Sembra essere uno dei miei passatempi preferiti, in questo periodo. Per il bene delle mie finanze, nella prossima città in cui vivrò dovrà esserci una bella biblioteca. Di quelle grandi, con tutti i libri ad aspettarti, che puoi sfiorarli con le dita, aprirli, leggere le prime righe e decidere se dargli una possibilità. Purtroppo qui ce n’è una piccola, con i libri chiusi in un magazzino. Ce ne sono molti, ma devi arrivare già con la lista della spesa, e questo non mi dà soddisfazione. Comunque, sono entrata in libreria, per la centesima volta ho guardato quella donna dietro le foglie, e per la centesima volta mi sono chiesta quando mai uscirà l’edizione tascabile. Perché io adoro i tascabili, stanno in borsa e non pesano se li leggo a letto, la sera. Ma niente, ancora niente. Così mi sono decisa, e l’ho comprato. Avrei comunque avuto un weekend intero per leggerlo, senza doverlo trasportare in borsa. E poi era da troppo tempo nella lista dei libri che prima o poi mi sarei dovuta decidere a leggere. Mamma mia che tristezza! Avevano ragione, tutto sommato: è un gran bel libro. Commovente, e scritto in un modo che non ti accorgi nemmeno dello scorrere delle pagine, o del tuo respiro mentre leggi. Ma che strazio vedere questi due giovani che sono sempre un momento troppo distanti dal potersi sfiorare. Conoscerli, e sperare che possano farcela, prima o poi…

Annunci

2 pensieri su ““la solitudine dei numeri primi” (p. giordano)

  1. giulia ha detto:

    ciao giorgia, visto che ti piacciono i libri ti consiglio questo sito http://www.bookerang.it/ puoi creare un tuo account e inserire i libri che ti piacerebbe avere, in modo che quando le persone vogliono farti un regalo basta che vadano in una libreria convenzionata (ce ne sono tante!) e chieda di te, il libraio avrà subito la tua lista a disposizione. un saluto e buona fortuna!

  2. monica ha detto:

    Anch’io l’ho letto e ho avuto molte delle tue stesse impressioni, mi è piaciuto molto…anche se speravo in un finale diverso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...