libri

“Una cosa da nulla”

Una cosa da nulla.jpg★☆☆☆☆
Ho rinunciato intorno a pagina 100, dopo aver riletto la stessa frase tre volte per capirne il senso. D’altra parte, è un libro che non poteva che essere scritto così. Un libro che a leggerlo ti dà l’angoscia di chi lo vive.

Annunci

3 pensieri riguardo ““Una cosa da nulla””

  1. E’ successo anche a me con “Il maestro e margherita” di Bulgakov. Avevo tanta voglia di leggerlo, l’ho cominciato con tanto entusiasmo, ma non ce l’ho fatta. Era troppo difficile. Anch’io come te l’ho lasciato per tempi migliori, quando la mia testolina sarà capace di “digerirlo”.
    Un saluto :)

  2. E’ vero! Anche a me è successo con Il maestro e Margherita! E anche con Narciso e Boccadoro.. Ma ormai sono passati dieci anni e più di cinque tentativi, è ora di rinunciare e ammettere che non fanno per me…

  3. Anche a me è successo, e in particolare “Il maestro e Margherita” non più neanche dove sia. Però un mio amico, che me l’ha consigliato e che lo adora, ritiene che io mi stia perdendo qualcosa.

    Ora, siccome io e lui culturalmente siamo molto affini, e relativamente ai gusti letterari pure, mi chiedo dove io stia sbagliando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...