la parola più bella

Venerdì. Autostrada. In viaggio, destinazione Romagna. A Caterpillar il tema del giorno è “La parola più bella della lingua italiana”. Visto che il viaggio è lungo, decido di giocare anche io. In teoria ci sarebbero due categorie, la parola dal suono più bello e la parola dal significato più bello, ma la distinzione non mi convince. E visto che nessuno può venire a dirmi niente, decido che il mio gioco è trovare la parola italiana più bella, quella sì col suono più bello, ma anche con il suono che meglio si accompagna al significato. Quelle parole che se chiudete gli occhi hanno la forma esatta del loro significato.

Le mie finaliste sono: cucciolo, arzigogolo, pastrocchio (scusate il dialettismo ma é troppo bella), mignolo, gomitolo, cioccolato, minuscolo, campanella, ciliegia.

Annunci

13 pensieri su “la parola più bella

  1. Ifigenia ha detto:

    Sì, è difficile, non mi viene in mente nulla. MI piacciono le parole con le liquide, senza erre, e senza c e g dure.

    Ci penserò.

    @Pani: che bello trovarti in questi lidi! ;)

  2. Ifigenia ha detto:

    Io credo che molte delle parole che amo di più vengano dal mondo della poesia, dal semplice “endecasillabo” al termine “aulico”: entrambe poi rispondono ai miei criteri ;)

  3. pani ha detto:

    ogni tanto capito in questi lidi…
    sarò retorico ma nessuno dice la parola mamma. Eppure è così dolce, in tutte le lingue. Tre emme morbidose.

    • Ifigenia ha detto:

      Hai ragione, è mamma la parola più bella. E poi mia figlia mi chiama proprio “mamma morbidosa”, quindi figurati quanto mi fanno sciogliere queste parole: l’ho sempre detto, e insisto “Pan for President!” ;)

  4. Farfly ha detto:

    Ciao! Sono arrivata or ora e l’argomento mi ha subito affascinata. Mi piace molto l’idea di una parola che chiudendo gli occhi ha l’esatta forma del suo significato. So che sicuramente è banalissimo…ma per me una delle parole più belle è proprio “Felicità”, non so, a cominiciare dall’inizio “feli” che mi fa pensare ad un morbido gatto che fa le fusa, a “cità” che suona come città…sconfinato orizzonte di sensazioni di benessere.
    Troppo delirante temo… :roll:
    Comunque il blog è meraviglioso, non posso fare a meno di spulciare tutto e d’ora in poi di seguirti!! Buona giornata! :-)

  5. coccinella ha detto:

    @ Ifigenia: come sei erudita! Io puntavo mooolto più terra terra..
    @ Pani: mamma è una delle parole più belle, e la retorica non c’entra niente. Nemmeno so perché è in finale. Forse è talmente ovvio che non mi è venuta in mente.
    @ Farfly: graize mille per i complimenti! Verrò presto a trovarti sul tuo blog :)

    • coccinella ha detto:

      ed é sempre bello incrociarti, che sia da queste parti o alla fine del mondo… :) come stai/state? noi qui per fortuna abbiamo il sole, la casa é pronta ad accogliere ospiti (messaggio subliminale), rucola ormai é una signorina che esce a fare pipí senza guinzaglio (!) e la mia pancia continua inesorabile a crescere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...