viaggi

dieci cose su lisbona

La prima cosa che mi viene in mente pensando a Lisbona è lo steward ti EasyJet con un passato da speaker per MediaShopping.
La seconda, l’ostello. Che dire? Semplicemente perfetto. Dal grugnito di Mortimer mi ritrovo in un paio d’ore al cospetto di una ragazza che come minimo dovrà eleggere mia migliore amica a Lisbona. Peccato solo essere arrivata troppo tardi per la cena portoghese, con tanto di giro turistico digestivo.
La terza, il ristorante giapponese con i cuochi del colore sbagliato, e i camerieri che sembrano usciti da uno di quei telefilm americani anni Novanta, che me li immagino domattina a fare surf, mentre lanciano sguardi languidi stile Brandon Walsh alla biondina stesa sull’asciugamano giallo.
La quarta, le panchine di plastica colorate in riva al fiume, perfette per rilassarsi, riposare i piedi e scrivere.
La quinta, le strade scivolose. Appunto per la prossima volta: scarpe da trekking sì, sandaletti di cuoio no.
La sesta, l’odore del mare, forse perché mi mancava.
La settima, pranzare con caffè e Pasteis de Nata.
L’ottava, aver finalmente trovato una stilografica a punta fine. Ed essere riuscita a comprarla nonostante la commessa ultracentenaria, evidentemente, non parlasse inglese.
La nona, il traumatico passaggio da un mondo asettico e lussuoso a un mondo sporco e povero. Ovvero, come una città riesca a mostrarti le sue due facce una accanto all’altra, nel giro di cinquanta metri.
La decima, il tramonto in diretta dall’aereo, al di sopra delle nuvole. Nuvole arancioni.

Annunci
Contrassegnato da tag

2 thoughts on “dieci cose su lisbona”

  1. Non sono mai stata a Lisbona…nonostante le innumerevoli occasioni per andarci, forse perchè il più grande amore della mia vita e automaticamente la più grande disgrazia della mia vita era proprio di Lisbona… Ma leggendo questo post ho sentito di nuovo il richiamo per questa città e farò in modo di portarmi una bella stilografica a punta fine da casa!! :-) Ciao!

  2. Io invece a Lisbona ci sono stata, e proprio con l’amore che pensavo fosse della mia vita e che, perchè no? lo è anche stato per quel tratto di vita…
    Mi legano a quella città ricordi indelebili e indimenticabili, per questo posso solo consigliare a tutti, innamorati e non (basta che lo siano della vita!) di andarci al più presto, tornerete molto, molto più ricchi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...