libri

“I terribili segreti di Maxwell Sim” (J. Coe)

I terribili segreti di maxwell sim.jpg★★★★☆

E’ da settimane che faccio la corte a questo libro. O meglio, alla sua copertina. Mi sono innamorata di quella valigia aperta, buttata lì così, un po’ rétro nello stile e un po’ vintage nel contenuto. Ho aspettato il momento giusto, e finalmente il momento è arrivato. Weekend in collina, isolata senza macchina in compagnia di due cani e dei miei libri. La quarta di copertina parla di un mistero, legato al ritrovamento di un commesso viaggiatore nudo e ubriaco in un’auto, sul ciglio di una strada sperduta dell’Aberdeenshire. Stamattina sono arrivata all’ultima pagina, e mi sono chiesta se abbiamo letto lo stesso libro, noi e i tizi della Feltrinelli. Devo dire che una volta tanto il libro mi piace più della quarta di copertina. Che, a dirla tutta, mi sembra scritta da uno che il libro l’ha solo sfogliato. In sostanza, c’è un bel po’ meno mistero di quanto ci si aspetti, ma molta più angoscia esistenziale. Di quelle che si costruiscono intorno al nulla, intorno agli equivoci, intorno alle cose non dette o non fatte. Molta più solitudine, pazzia, assurdità. Molta più umanità. Paradossalmente, mi vien da dire. Ma per capire questa dovete arrivare alla fine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...