“Acciaio” (S. Avallone)

Acciaio.jpg★★☆☆☆

Primo libro della lunga serie di compagni di viaggio, in treno, da e verso il lavoro. Ora finalmente potro’ avere una scusa per leggermi un libro a settimana, e soprattutto per giustificare la distanza tra casa e lavoro. Comunque. Primo libro, dicevo. Partito sull’entusiasmo di una simpatia istintiva per Silvia, vai poi a capire perche’ visto che l’ho vista solo una volta, torturarsi emozionata l’orlo del maglione a “Parla con me”. E poi. Mah. Voglio dire, carino, scritto che si legge quasi tutto d’un fiato, con alcune frasi da segnarsele a matita, a lato. Ma un po’ troppo adolescenziale per i miei gusti. Forse piu’ adatto al tragitto casa-scuola che non a quello casa-lavoro. Tutto sommato, mi ha un po’ deluso. Ma forse semplicemente perche’ mi aspettavo tutta un’altra cosa.

Annunci

Un pensiero su ““Acciaio” (S. Avallone)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...