mappamundi

Gita culturale a Belem e, per l’occasione, Mappamundi.
Appunti al volo, nomi e immagini da gugolare, se vi va.
Kathy Prendergast, e la mappa degli Stati Uniti alla quale ha tolto tutti i nomi tranne quelli che contengono la parola “lost”. Da cui il titolo.
Nina Katchadourian e le sue mappe speculari che sembrano carte da gioco.
Angela Detanico e Rafael Lain e il loro mondo “giustificato”.
Michelangelo Pistoletto e la “Table de la Mediterranée”.
Paola di Bello e la cartina del Métro di Parigi ispirata a “La disparition” di Perec. Da cui il titolo.
Mateo Maté e il suo “Viajo para conocer tu geografia”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...