“Gli occhi gialli dei coccodrilli” (K. Pancol)

Gli occhi gialli dei coccodrilli.jpg★★★☆☆

E’ finalmente arrivata l’estate. Perché c’è il sole, perché si va in spiaggia, e soprattutto perché c’è più tempo per leggere. Inaugurazione della stagione estiva duemila-e-undici all’insegna di un romanzo leggero come la primavera a Boulevard Saint Germain. Con una madre mi sta simpatica forse anche per il fatto di non essere perfetta, con i suoi chili di troppo e il suo non essere “una donna di mondo”, per il fatto di avere una sorella, una madre e una figlia che se fossero capitate a me altro che strage in famiglia, e soprattutto per un altro fatto che però se lo dico vi rovino il finale. Con due figlie-sorelle agli antipodi, con un marito disoccupato e anche un po’ spaccone, con un libro da scrivere, con una migliore amica con un figlio e un segreto. E poi ci sono, in ordine sparso, una serie non meglio precisata di amanti, intrighi, sotterfugi e ripicche. Non male, al punto che appena finito ho sentito il bisogno fisico di comprare il seguito.

Annunci

2 pensieri su ““Gli occhi gialli dei coccodrilli” (K. Pancol)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...