gita fuori porta a porto

La prima cosa che mi viene in mente se penso a Porto è il mercato a (o di?) Bolhão. Perché ci arrivi quasi per caso, lì attaccato alla chiesa di Santa Caterina. Dai, è qui a due passi, facciamoci un salto. E ti si apre un mondo. All’ingresso, una signora che vende sardine da una bacinella di plastica e un arrotino. All’interno, due piani di voci, colori e odori che sembrerebbero quasi esotici se non fossero gli stessi che ricordo dai miei sabati al mercato con i nonni, da piccola.

La seconda, i festoni colorati di São João a decorare tutte le vie, anche le più nascoste.

La terza, la francesinha. Da provare, per avere la conferma che no, non è proprio il caso.

La quarta, l’odore di porto nelle cantine di Vila Nova de Gaia, e il fresco ristoratore dopo la scalata fino alla cima della collina. Perché sì, abbiamo scelto di andare a visitare la più lontana. Ma ne valeva la pena.

La quinta, la vecchina in cima alla collina di cui sopra, che vedendoci smarriti alla ricerca di qualcosa decide che l’oggetto delle nostre ricerche è il belvedere sulla città, e ci manda ancora più su, e ovviamente dalla parte opposta rispetto alla cantina. Ma il belvedere, bisogna riconoscerglielo, c’era.

La sesta, un gabbiano che pranza sul molo, facendo saltare in aria un pesce grande quasi quanto lui, mentre un cane randagio lo osserva da lontano.

La settima, quell’aria da città universitaria di provincia, con le librerie ad ogni angolo, con i locali pieni fino a tarda notte e con i centri culturali aperti nei luoghi più impensati.

L’ottava, quella casa all’angolo di rua de Cedofeita, che deve essere qui che Baricco ha immaginato la Locanda Almayer.

La nona, la vista dalla terrazza dell’ostello, con le luci in lontananza, i fuochi d’artificio, la musica del concerto che arriva dalla Ribeira, e quel frescolino sulla punta delle dita dei piedi.

La decima, quella lentezza cosmica che ti ricorda che sei in vacanza, e non importa se devi aspettare mezz’ora per essere notato, in un caffè.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...