“Madame Bovary” (G. Flaubert)

Madame Bovary.jpg★☆☆☆☆

Cominciamo da una frase che Gustave avrebbe scritto a Georges Sand, nella quale il nostro amico descrive Emma come un personaggio di carattere condannato dalla sorte a Yonville. Ecco, non ci siamo. Ma quale carattere?! Smettila di incolpare continuamente il mondo delle tue presunte disgrazie. Scuse, sono tutte scuse, e tu sei noiosa e petulante. Ecco, l’ho detto. Gustave, puoi rigirarti tranquillamente nella tomba, a me Emma sta proprio antipatica. L’ho sopportata solo per poter meglio apprezzare l’agognato “seguito”. E già che ci siamo: confesso di aver saltato qualche pagina, qua e là.

Annunci

2 pensieri su ““Madame Bovary” (G. Flaubert)

  1. elisonda ha detto:

    Io di pagine ne saltai parecchie… Ed odiavo Emma, di un odio profondo… é un’oca petulante! Mai un personaggio di un libro mi ha fatto cosí tanto arrabbiare! :)

    • coccinella ha detto:

      Ah ma allora non e’ un problema solo mio! :)
      Comunque, io mi sto riconciliando con il suo mondo: sto leggendo Lo strano caso di Emma Bovary, altrimenti detto un’inchiesta sulla sua morte, omicidio suicidio o disgrazia? non so, sara’ quel perverso gusto ad immaginarne l’autopsia… ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...