sepàgrav

ore 11.15. è ancora lì, da stamattina alle 9. un furgone che blocca la strada. stanno scaricando non so cosa, ad una velocità da bradipo. li adoro.

ore 11.30. aggiornamento. un guastafeste si è messo a litigare. mi affaccio e scopro che i furgoni sono due. uno all’inizio della strada, uno a metà. così chi è parcheggiato e deve uscire non può farlo né da un lato né dall’altro. furgone spostato dopo cinque minuti di chiacchiere “mi scusi ma sa” “no sepàgrav” “ma sa com’è devo andare al pronto soccorso” “ma noi stiamo lavorando, capisce” “ah, lì al bar?” “no, alla casa che stiamo ristrutturando” “si si capisco ma sto avendo un infarto dovrei proprio uscire” “ma io il furgone dove lo metto?” “guardi mi sposto, così le lascio il parcheggio, e poi io posso uscire” “eh magari” “aspetti mi metto dietro così l’aiuto a parcheggiare” “mersìbocù” “bonngiurné” “bonngiurné”. sorrisi. sipario.

il pronto soccorso l’ho aggiunto io, licenza poetica.
tutto il resto è reale, parola per parola.
assistenza al parcheggio compresa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...