“Heat Wave” (R. Castle)

Heat wave.jpg★★☆☆☆

Non ho ancora capito se Richard Castle è lo pseudonimo del produttore dell’omonima serie tv, o uno pseudonimo dietro il quale si nasconde una serie di ghost writers che hanno preso spunto dalla serie tv per scrivere i romanzi che il protagonista della serie tv avrebbe scritto durante la sua carriera di scrittore prestato alla carriera di detective. In entrambi i casi, il gioco regge alla perfezione. La trama scorre, il mistero risolto in perfetto stile telefilm made in usa, e i personaggi sembrano proprio presi in prestito dal distretto di Kate Beckett. Ma per me il valore aggiunto sta proprio nella possibilità di mescolare realtà e finzione, il telefilm (che se non si fosse capito è uno dei miei preferiti) e il libro “in carne e ossa”. Che se poi mandassero Nathan Fillion a firmare le copie in libreria, saremmo alla perfezione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...