“La strana morte del sig. Benson” (Van Dine)

Philo Vance★☆☆☆☆

Per carità. Per favore. Per pietà, no. Mi aspettavo molto di più dal celebre autore delle “regole per il delitto d’autore“, e invece mi sono fermata, indispettita, alla prima indagine di Philo Vance. E dire che io, in genere, quando incontro un nuovo investigatore divento una bulimica divoratrice di tutte le indagini, e invece. Le famose regole sono del tutto ignorate, e l’analisi razionale delle prove e degli indizi, benché categoricamente rifiutata da Vance a favore dell’analisi psicologica (?), prima o poi rispunta tra le righe – perché è inevitabile affidarsi alle prove e agli indizi per incriminare un colpevole. L’ho finito solo per dargli la possibilità di riscattarsi sul finale, ma niente. Ora mi rileggo Conan Doyle per rimettermi in pace col mondo del crimine.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...