Il giro d’Europa in 28 libri

Quando, l’anno scorso, ho partecipato alla cerimonia di premiazione dell’European Union Prize for Literature, la parte intraprendente di me ha messo in lista d’attesa un nuovo progetto: leggere almeno un libro per ogni paese dell’Unione Europea. Qualche ora dopo la parte disfattista di me ha cancellato il progetto, archiviandolo alla voce “irrealizzabile”. Poi, la rivelazione: pare che una splendida donna che risponde al nome di Ann Morgan abbia letto, in un anno, un libro per ogni paese del mondo (qui trovate il suo TED talk). E allora mi sono detta che in fondo 28 paesi non sono niente, in confronto.

Last year I attended the European Union Prize for Literature Award Ceremony, and I thought of a new project I could put in place: reading at least one book from every EU member State. Then, after a few hours, I decided it wouldn’t make sense to compile a list of books I could not read simply because… well, I only speak Italian, English and French. But then, Ann Morgan revealed me that my idea was not too crazy: she read, in a year, a book from every single country in the world (here you can find her TED talk). Nothing compared to my short 28-countries list… And so – here I am.

Annunci

10 pensieri su “Il giro d’Europa in 28 libri

  1. nimerya ha detto:

    Che bellissima idea! Quais quasi te la rubo…Qualche libro che mi viene in mente:
    – “L’Isola” di Victoria Hislop (Regno Unito) o “Isole, incontri, pub, soprattutto pub” di Ian Merchant
    – La principessa di ghiaccio di Camilla Lackberg (Svezia)
    – se per caso non ne hai ancora letti i libri di Pennac (Francia) altrimenti cerco qualcosa di più’ originale
    – “Paddy Clarke ah ah ah!” di Roddy Doyle (Irlanda)
    Per ora non sono originalissimi, ma se mi viene in mente altro riferisco :D

  2. Chiara ha detto:

    Brava! Un pò ti invidio…sono secoli che non leggo più con una certa costanza..ma continuo a comprare libri che restano in attesa di essere letti.
    Se non l’hai già letto, ti consiglio “L’ultimo ballo di Charlot” di Fabio Stassi.
    A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...