“L’altro capo del filo”

L'altro capo del filo★★★☆☆

Torna Montalbano. Sbarchi di migranti, un vestito su misura, un omicidio, telefonate misteriose {L’altro capo del filo} #libroin140

Immancabile appuntamento estivo con il mio Montalbano. Quest’anno si parla di migranti, terroristi e ovviamente un omicidio, apparentemente inspiegabile. Questo è il centesimo romanzo scritto da Camilleri, e il primo scritto dettandolo ad una collaboratrice – ero partita con qualche pregiudizio, visto che persino l’autore aveva parlato delle difficoltà che ha incontrato con questa nuova “forma di scrittura”. E invece. L’unico rimprovero che gli si può fare è di avermi tenuto sveglia fino a tardi in un periodo in cui dovrei dormire, e, a dirla tutta, di avermi deluso nel non aver “chiuso il cerchio” tra l’omicidio e il contesto degli sbarchi, che quindi rimane un pretesto per schierarsi e dire la sua sulle politiche dell’immigrazione, il terrorismo e i rifugiati.

Annunci

2 pensieri su ““L’altro capo del filo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...